/Sneakers Golden Goose Uomo

Sneakers Golden Goose Uomo

Generali tratta l di Adriatic Slovenica. Secondo quanto riportato dal sito online del quotidiano Times sul piatto c la vendita del terzo principale gruppo assicurativo della Slovenia. Il private equity Kd group, che controlla il 100 per cento di Adriatic Slovenica, avrebbe stretto un preliminare per la vendita dell pacchetto azionario nella compagnia di assicurazioni slovena.

L’abbinamento di streetwear e alta moda è molto affascinante in quanto credo che entrambi gli stili contribuiscano al binomio portando il meglio che hanno da offrire. Lo streetwear porta l’autenticità e l’alta moda porta la qualità del prodotto. Il risultato? Vetements.

Fuori, il rutilante Boardwalk, il lungomare di Atlantic City la città del gioco, dei bordelli e della corruzione, con la sua caratteristica ruota gigante di Luna Park sullo sfondo. Dentro, nel locale, spogliarelliste e spettacoli di boxe tra nani, cene e brindisi fra gangster in fieri come Lucky Luciano (Vincent Piazza), Arnold Rothstein (Michael Stuhlbarg), molto jazz e una bara dove riposa in pace una bottiglia gigante, il funerale dell’alcool, nella notte del 1919 in cui scattò il Volstead Act e dunque la nuova era del proibizionismo. Continua.

Il sentimento non è nascosto se non con ricorrendo ad alcune pose che sono in fondo genuine anch’esse, fedeli all’estetica consolidata del personaggio sino al punto di diventare un vestito trasparente che si confonde con la pelle dell’artista, a metà strada tra Patti Smith e Lydia Lunch. L’emotività è spontanea, non trattenuta né simulata, così da toccare il cuore quando si presenta come una carezza, o da far vibrare ogni muscolo del corpo quando si scioglie in in una marcia roboante e selvatica. E’ quasi un requisito fondamentale per chi pubblica dischi con la Constellation, un modo di essere prima che una semplice label.

In questo senso allora la scrittura può diventare uno strumento di crescita, di evoluzione spirituale. Diventa anche uno strumento del coraggio di vivere ( che quasi nessuno di noi ha ) pienamente qualunque momento e situazione. Si veda a questo riguardo il capitolo: “Suscitare compassione”, che parla così concretamente del perdersi, del disperarsi, e della possibilità del ritrovarsi tramite la scrittura.

Victoria Chaplin e Jean Baptiste Thierrée sono gli acrobati, i fantasisti, gli illusionisti, i funamboli, i prestigiatori, i clown, i musicisti di questo circo. Lei, sempre più perfetta, danza sulla corda tesa, si lancia in volteggi mozzafiato con le funi, cavalca ippogrifi di sedie, si trasforma in una magnifica donna orchestra, eseguendo uno stupendo concerto per bicchieri, tegami e cucchiai. Insieme fanno comparire animali dal nulla e trasformano un piccolo coniglio in un coniglio gigante.