/Scarpe Ggdb Sstar

Scarpe Ggdb Sstar

This is one of the many songs collected in Newfoundland by Kenneth Peacock and can be found in his major volume of work, Songs of the Newfoundland Outports. The song describes the seasonal nature of fishing on the Grand Banks. During the early days of its settlement, fishermen would leave their homes in Ireland and England for Newfoundland and spend their summer months fishing Banks returning to their loved ones in the fall year.

Un clochard anziano procede lento e sofferente per le strade di una Seoul notturna, tenendosi una mano sul collo per coprire una ferita che sanguina copiosamente. I sintomi di un dolore acuto si leggono sul suo volto, ma la gente che passa vicino a lui non si preoccupa di aiutarlo, fino a quando cade a terra nei pressi della stazione ferroviaria della città. Solo un uomo comprende la situazione e prova ad avvertire le autorità che, come il resto della popolazione, mostrano un’assoluta indifferenza verso le condizioni del senzatetto malato e degli altri sfortunati vagabondi che girano in quella zona.

Il succo di limone serviva a far cagliare il latte in modo che si formasse una crema in superficie, nel tempo la ricetta è diventata più solida, cioè una crema con la panna montanta aromatizzata con del liquore o vino dolce (vedi ricette)Philip Mercier (1680 1760) The Sense of Taste sullo sfondo un vassoio pieno di bicchieri di syllabubs3) il riferimento alla rugiada non è casuale , la tradizione del maggio prevedeil bagno nella rugiada e nelle acque selvatiche ricche di pioggia. La notte è quella magica del 30 aprile e la rugiada veniva raccolta dalle fanciulle e conservatacome untoccasana in grado di risvegliare la bellezza femminile! (vedi Beltane)Shirley Collinslive 2002 la melodia è la stessa della Cambridgeshire May Carol (purtroppo il mio orecchio non riesce a distinguere bene alcune frasi. Lasciate in punteggiatura)Magpie Lane in 1998 (strofe I, II, III e IX) e a seguire The Cuckoo Nest hornpipe (vedi)La canzone viene riproposta nel Blog Folk song a Week curato dallo stessoAndy Turnerin cui Andy ci dice di aver appreso la canzone dalla raccolta diFred Hamer Gay Fred la collezionò da “Chris Marsom e altri” Mr Marsom era già emigrato in Canada,ma Fred lo incontrò in visita a Northill, il suo paese natale nel Bedfordshire.

Pareun racconto apocrifo quello del poveropastorelloche, non potendoregalare nulla al BambinelloGesu’, suona per lui il proprio tamburo. La storia e’ in qualche modo simile a una vecchia leggenda francese del dodicesimo secolo, Le jongleur de Notre Dame, il cui protagonista e’ un artista di strada che fa il giocoliere di fronte alla statua delle Vergine Maria. (vedi).